Il calcio come geometria. D’altronde se sei un ingegnere un po’ di deformazione professionale la devi applicare anche al mondo della palla rotonda. Il nuovo mister degli Esordienti 2009 sarà, per la stagione 2020/2021, Paolo Capello. Giovane, classe ’93, da due anni laureato in ingegneria. Lo potremmo definire il nostro Mauricio Pellegrini. Paolo in realtà non è nuovo al GS visto che due anni fa era in forza alla Prima Squadra. “Sono stato a dir poco bene, ho trovato un ambiente fantastico. Nel 19-20 avevo cambiato maglia per seguire il gruppo con cui giocavo da qualche anno, ma siamo sempre stati in contatto e da lì è partita l’idea con Angelo e Paolo di dare il via a questa esperienza.”

Giovane, ma con tanta voglia di imparare e con un ottimo curriculum. “Verso i 18 anni ho lavorato come secondo all’Open in categorie come Esordienti e Pulcini. Poi ho un po’ giocato ed allenato e nella nuova Pallavicini per una stagione sono stato primo mister. Ho seguito vari corsi tra cui l’importante Coever Coaching. Poi quando usciranno i bandi vorrei prendere l’Uefa C.”

Una persona che, viste le sue idee, saprà certamente centrare l’obiettivo con dei ragazzi così giovani. ” Punto molto sul fare gruppo. Sembra banale, tuttavia, in realtà, è importantissimo. Si deve parlare, socializzare, dobbiamo andare avanti in un’unica direzione. Non deve mai mancare lo stare insieme. Lo spogliatoio è fondamentale, il mister deve essere un educatore che porti i ragazzi a ragionare. Non voglio che ci sia palla lunga e ci pensa uno, ma dobbiamo far girare palla, essere più ampi. Rischiamo anche il gol, però impariamo. È necessario che i ragazzi sappiano stare in campo. Dopo si passerà ad 11, è necessario avere una giusta idea del calcio.”

Grazie mille Paolo e Benvenuto al GS Cagliari!